Dessert

TIRAMISU’ PASTORIZZATO AI MIRTILLI

Mi sono arresa, ho cominciato a preparare la crema mascarpone con le uova pastorizzate, per la mia fobia del rischio salmonellosi, anche perchè utilizzo soprattutto le uova di casa che come sappiamo sono le più pericolose, mangiate crude.

In realtà il procedimento è lo stesso, solo con una piccola accortezza iniziale in più, ossia cuocere prima lo zucchero con un po’ d’acqua e poi sbatterci dentro i tuorli che arrivando ad una certa temperatura, scongiurano la presenza di qualsiasi ospite indesiderato.

E qui svelo pure il mio debole per i Pavesini nel tiramisu’ alla frutta, anzichè i savoiardi, ma è solo una questione di gusti! L’abbinamento con i mirtilli è davvero appagante, considerando anche la presenza di un buon nettare di mirtilli dove bagno i Pavesini. Ho provato a farlo anche aggiungendo le more, oppure solo con le fragole, dove ho utilizzato il succo di fragole, ovviamente.

Come tutti i tiramisù è meglio che riposi una mezza giornata in frigo, poi sarebbe meglio consumarlo entro il giorno seguente, altrimenti perde la sua freschezza.

 

1- Preparo la crema mascarpone pastorizzata: cuocio a fuoco basso 125 g di zucchero con 50 g d’acqua; quando lo zucchero si è sciolto e raggiunge la temperatura di 121° (se non avete un termometro il momento giusto è quando iniziano a comparire delle bollicine in superficie), spengo il fuoco e sbatto bene dentro 4 tuorli, uno alla volta, montandoli molto bene finchè la crema non diventi molto chiara. A questo punto aggiungo 500 g di mascarpone un po’ alla volta, continuando a montare la crema. In ultimo, incorporo i bianchi montati a neve ferma, utilizzando una spatola, con un movimento dall’alto verso il basso (per incorporare l’aria e rendere la crema più spumosa).

2- Preparo i Pavesini, risciaquo i mirtilli e sistemo il succo di mirtillo in una ciotola.

3- Assemblo il dolce: in un contenitore spalmo per benealla base un po’ di crema mascarpone, poi adagio uno strato di Pavesini imbevuti nel succo di mirtillo; copro bene con uno strato di crema e dispongo sopra i mirtilli con generosità. Continuo così fino al raggiungimento dei bordi del contenitore, concludendo con i mirtilli.

4- Decoro con delle foglioline di menta e a piacere con delle bacche di mirtilli secchi. Molto carina è la versione monoporzione come nelle foto!

Un’altra idea per servire questo tiramisù

 

what do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La risposta da Instagram ha restituito dati non validi.