Curiosità

PANE DI ALTAMURA – Versione veloce

Questa ricetta mi ha attratto perchè, per avere un pane in tavola a pranzo, basta cominciare la mattina verso le 8, per cui non devi pensarci il giorno prima o fare impasti nel mezzo; viene infatti utilizzato il lievito di birra secco, quindi ho temporaneamente messo a nanna il mio lievito madre, che a dir la verità, ultimamente utilizzo poco per mancanza di tempo.

Il pane di Altamura è un pane tipico di questa città della provincia di Bari; sarebbe un pane preparato esclusivamente con semola rimacinata di grano duro, ma qui ho utilizzato anche farina 0, perchè come sapete mi piace sperimentare. E’ un pane adatto per le scarpette e per le bruschette, oltre a rimanere morbido anche il giorno seguente.

 

1- Verso su una spianatoia 400 g di farina di semola di grano duro mischiata con 200 g di farina 0, aggiungo mezza bustina di lievito di birra secco (circa 3 g, se c’è tanta umidità anche tutta la bustina), faccio un buco nel mezzo ed aggiungo 15 g di sale e 400 g di acqua a temperatura ambiente, un poco alla volta. Impasto bene per almeno 10′, se non utilizzate l’impastatrice.

2- Copro l’impasto con la pellicola e faccio lievitare almeno 2 ore in una pentola di coccio di forma rotonda foderata con carta da forno, in luogo asciutto; io lo lascio nel forno chiuso con la luce accesa. Se non avete la pentola di coccio adoperate pure una tortiera.

3- Fare un taglio a croce con un coltello tagliente al centro della pagnotta e fatela riposare altri 30 minuti.

4- Infornate a 200° per circa 50′, poi togliete il pane dalla teglia e lasciatelo raffreddare prima di tagliarlo a fette, perchè si deve asciugare bene.

 

what do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La risposta da Instagram ha restituito dati non validi.