Primi piatti

ORZOTTO ALLE ORTICHE E SCLOPIT CON SPECK CROCCANTE

Questa è la stagione ideale per l’orzotto alle erbe! Potete utilizzare tutte quelle che preferite, qui ho adoperato lo sclopit (selene) e le ortiche perchè me le ha portate zia Gina, nota ai miei followers come esperta proprio di erbe.

Perchè l’orzo anzichè il riso? A parte il fatto che è bello variare ogni tanto, l’orzo tiene decisamente di più la cottura, nel senso che se lo cuocete troppo oppure i vostri ospiti ritardano, non si scuocerà facilmente, al contrario del riso scotto che è una delle cose che proprio non mi vanno giù (e vi assicuro che sono poche)!

Sfatiamo il falso mito che va ammollato in acqua, assolutamente no, perchè perde tutto il suo amido che poi servirà in cottura per legare gli ingredienti; ricordate inoltre che triplica in rendimento, il che significa che una porzione cruda è di circa 40 g. Ovviamente se il riso sta a cuocere un quarto d’ora, l’orzo almeno 25 minuti circa.

 

1- Preparo un brodo vegetale con un po’ di sale grosso o di dado vegetale (vedi sezione curiosità).

2- Sbollento le erbe in acqua bollente salata per qualche secondo, aggiungendo un cucchiaino di bicarbonato (non coprire altrimenti le erbe perdono il colore brillante), poi le scolo, le raffreddo in acqua fredda corrente e le frullo a crema, leggermente strizzate.

3- Trito lo scalogno e lo rosolo in olio evo finchè si imbiondisce, aggiungo l’orzo perlato e rosolo bene, mescolando, finchè non canta! Bagno col vino bianco e lascio evaporare; aggiungo il brodo un poco per volta, sempre mescolando e quando è quasi cotto incorporo la purea di erbe, mescolando ancora in modo uniforme. Abbondo pure con le erbe, perchè deve essere bello verde e soprattutto deve essere molto bagnato, più di un risotto, per capirci quasi una zuppa!

4- Spengo il fuoco, controllo il sale, aggiungo il pepe e manteco col burro e grana, continuando a mescolare.

5- Servo caldo, morbido, con al centro striscioline sottilissime di speck, precedentemente rosolato in padella.

what do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Polipo alla Gilbert. Che non è quello che ha scoperto la pitiriasi, bensì il mio personal chef del mare. Questa sera POLIPO ALLA GRIGLIA CON POMODORI IN CONCASSE', PESTO ALLE ERBE E MANDORLE CON SALSA AL MANGO Da sposare vero? Già fatto. #polipoallagilbert #pestoalleerbeemandorle #salsaalmango #personalchef #maritochef #chebenenonfarniente #mare #dituttounpo #tuttasostanza #soulkitchen
  • Visita guidata all'Art Park di Verzegnis, Udine, Carnia. Sessione yoga all'aperto. Cena a buffet rossa e vegetariana con i prodotti slow food. Non trovate che sia una meravigliosa iniziativa?😜😜😜🙏🙏🙏 #redyogafood #artparkverzegnis #rossorelativo #chakrarosso #rossobuffet #yogaciboarte #slowfood #condottagiannicosetti #dituttounpo #soulkitchen #tuttasostanza
  • Non so per quale sconosciuta ragione dovreste seguire i consigli del mio predicozzo finale... Siete stati i miei primi e forse anche ultimi allievi di prima formazione, forse non sono stata adatta come prof, forse non vi ho insegnato abbastanza o abbastanza bene, boh... La verità è che io mi sono sempre sentita una di voi. Pure a me a scuola dicevano 'Puo' fare di più', pure a me dicevano 'Si distrae facilmente', 'Disturba i compagni', quindi so di cosa si tratta. E so anche che in ognuno di voi c'è qualcosa di bello, qualcosa da proteggere, che vi distinguerà. L'importante è scoprirlo e svilupparlo e non permettere a nessuno di portarvelo via. Mi avete fatta dannare ma... Vi ho voluto bene bro!👅 #ialprimaformazione #classeseconda #ultimogiornodiscuola #wlevacanze #buonaestate #soulkitchen #tuttasostanza #dituttounpo
  • È arrivato il momento dei saluti anche con questo gruppo! Vi auguro di superare l'esame, ma soprattutto vi auguro di trovare lavoro al più presto. Vi ho portato un po' di Carnia anche in Nigeria, Pakistan, Nepal e Albania e voi avete regalato a me i colori ed i sapori dei vostri paesi! Il cibo come unione, inclusione, condivisione. Col cibo si viaggia e ci si apre, si parla un'unica lingua. #gnocchiallemele #cjalsonsalleerbeconcialdealloliodiprezzemolo #millefoglie #civiform #pipol #addiooarrivederci #dituttounpo #tuttasostanza #soulkitchen #finecorso #cividale
  • Hai mai mangiato il vitello tonnato senza la maionese? Nemmeno io, finché non ho trovato questa ricetta di #antoninocannavacciuolo, molto più adatta all'estate! L'ho preparata insieme ad Alessia, una mia allieva che non sa ancora se vuol fare questo mestiere. Mica tutti i ragazzi sanno subito cosa vogliono fare, però è importante che lo scoprano, perché ognuno di noi ha un 🔥 fuoco dentro. #vitellotonnato #nomaionese #ialudine #bellocopiare #eaercizidistile #soulkitchen #dituttounpo #tuttasostanza
  • Qui cambiamo cucina e cambiamo paesi: siamo in Nigeria e Ghana, mamma Africa. Ma il colore è sempre uno solo. Non vogliono tanto parlare italiano, così facciamo lunghi discorsi in inglese, così faccio un po' di esercizio pure io. Gloria e Queen hanno delle extension meravigliose, si incazzano facilmente e cantano da brivido nei cori gospel. Artù è la solarità impersonificata, la voglia di emergere, la battuta sempre pronta. Il suo sogno è aprire un ristorante al suo paese. Hanno dei segni sui loro corpi, ma non ne vogliono parlare. Certo è che un segno lo lasceranno loro a me: la leggerezza! Bye bye, good Life Friends! #corsidicucinaial #ghana #nigeria #mammaafrica #duramacontenta #nonesistonorazzemapersone #intergrazione #inclusione #coloreunico #soulkitchen #dituttounpo #tuttasostanza
  • Grazie ragazzi perché ho imparato tanto. La semplicità, la serenità con poco, l'attaccamento alle proprie radici. Chissà se ci rivedremo lungo il nostro percorso. Percorso diverso ma noi siamo uguali come nella foto. Non esistono razze, esistono persone. #corsidicucinaial #reanadelrojale #menudeicinquepaesi #bangladesh #pakistan #nepal #afganistan #italia #integrazione #uguaglianza #esamidifinecorso #nonesistonorazzemaesistonopersone #soulkitchen #tuttasostanza #dituttounpo
  • Con o senza frutti di bosco? Poco importa, perché la freschezza della PANNA COTTA in questa giornata afosa potrebbe essere un sostitutivo dal pasto. Bravo il futuro cuoco Sofiane, alunno di seconda, che per mantenersi gli studi lavora. Spesso arriva stanco a scuola per un lavoro che non è il suo, ma presto inizierà la stagione come aiuto cuoco e in terza arriverà sicuramente più stimolato e autonomo. Non so se ci rivedremo, ma ti auguro un futuro brillante senza scorciatoie e sempre illuminato dal tuo sorriso!