Antipasti

INSALATA TIEPIDA DI PIOVRA CON PATATE

Ogni volta che vado dal pescivendolo e compro la piovra, qualche cliente mi ferma per chiedermi come la cucino, pensando sia una cosa astrusa e difficoltosa; in realtà, non è così e come ogni pesce fresco, meno cose ci mettiamo vicino e meglio è!

Possiamo comprarla benissimo congelata (anzi gli esperti sostengono che se si cuoce da congelata le fibre rimangono più elastiche) e cuocerla in pentola a freddo con l’alloro e l’aceto, oppure fresca e metterla in acqua al bollore, perchè risulti poi arricciata.

Prossimamente vi darò una ricetta d’effetto per cucinarla alla griglia, intanto ‘pigliatevi’ questa in insalata, valida sia come antipasto in piccola quantità, oppure come secondo in quantità più abbondante.

 

1- Metto a bollire l’acqua con l’alloro e l’aceto bianco. Al bollore immergo la piovra solo dalla parte dei tentacoli per tre quattro volte, in modo che si arriccino. La lesso per circa 1 ora, a seconda del peso: sarà cotta quando inserendo la punta di un coltello, risulterà morbida. Spengo il fuoco e la lascio raffreddare nella sua acqua.

2- Taglio alcune patate a pezzettini regolari e le cuocio a vapore lasciandole piuttosto al dente. (Questa operazione la faccio all’ultimo momento, altrimenti devo sbollentarle in acqua bollente, prima di servirle).

3- Metto la pentola della piovra sotto l’acqua fredda e le tolgo la pelle e le ventose più coriacee; la taglio a pezzetti e la unisco alle patate ancora calde, in una terrina.

4- Unisco delle olive saporite, del prezzemolo tritato finemente assieme ad un po’ di aglio e condisco con olio evo, sale e pepe.

what do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La risposta da Instagram ha restituito dati non validi.