Secondi piatti

CONIGLIO ALLA SENAPE

Questa ricetta mi è stata consigliata dalla mitica zia Ines, durante un pranzo di famiglia, in una domenica d’inizio ottobre. Devo dire la verità, quando trovo la panna nelle ricette, sono sempre titubante, perchè mi hanno cresciuta col motto: ‘Usa la panna chi non sa far da mangiare!’; ma dopo aver assaggiato questo coniglio, non ho esitato a prepararlo, perchè ha davvero un gusto speciale… La panna serve solo per stemperare un pochino la senape e rendere il piatto veramente adatto a tutti i palati.

Consiglio per ovvie ragioni un coniglio di casa, perchè è piu’ saporito e questa preparazione gli toglie quel saporino di selvatico che non a tutti piace.

 

1- Taglio il coniglio in pezzi: prima le cosce, poi le spalle, la testa ed infine il busto in 4/5 parti. La testa e la parte di collo più ossuta, li adopero per fare un brodo, insieme a carota, sedano, cipolla e alloro; brodo che faccio bollire per almeno un’ora.

2- Adagio i pezzi di coniglio su una padella antiaderente a fuoco medio, senza grassi, in modo che tutta l’acqua fuoriesca, mescolando per qualche minuto.

3- Aggiungo l’olio evo, il sale ed il pepe nero ed un cucchiaio di panna fresca: rosolo un po’, poi aggiungo la cipolla tritata e ancora un cucchiaio di panna e rosolo ancora finchè tutti i pezzi non siano arrostiti bene.

4- Stempero la senape col vino bianco e bagno il coniglio, lasciando evaporare la parte alcolica.

5- A questo punto continuo la cottura per circa 40′, aggiungendo il brodo un po’ alla volta, lasciando sempre due dita di liquido sul fondo.

6- Servo il coniglio ben caldo con la sua salsa, accompagnato dalla polenta rustica.

what do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La risposta da Instagram ha restituito dati non validi.